Author Archives: stuart1

  • -

È possibile imbrogliare in un test di paternità?

È possibile imbrogliare in un test di paternità?

È possibile imbrogliare in un test di paternità?

È possibile barare in un test DNA in modo da alterare il risultato? Il test DNA per stabilire la paternità e il tipo più richiesto ed è il mezzo di gran lunga più utilizzato per accertare la paternità. In alcuni casi i risultati possono essere manipolati, la sicurezza del test compromessa ed i campioni di laboratorio alterati.

Come si svolge un test di paternità?

Per capire come alcune persone riescano ad alterare il test, in primo luogo è importante conoscere la metodica. Nella maggior parte dei casi, si tratta di test” fai da te”, svolti a casa tramite l’utilizzo di un kit specifico fornito dalla ditta incaricata dello svolgimento del test, kit contenente tamponi orali da strofinare in bocca per ottenere un campione di DNA.  Una volta completato il procedimento, sarà necessario rispedire indietro i tamponi, che saranno analizzati in laboratorio.

Come è possibile alterare il risultato di un test?

Analizziamo insieme i principali metodi:

  • Chiedere ad un’altra persona, totalmente estranea al test, di fornire un campione di DNA invece del proprio.
  • Contaminare il DNA più o meno consapevolmente non seguendo le istruzioni con precisione o sostituendo il proprio DNA con quello di un animale
  • Scambiare i tamponi: ad esempio, piazzando il tampone contenente DNA materno all’interno della busta assegnata al padre

Sospetto che qualcuno voglia imbrogliare, come evitarlo?

Se si ha il sospetto che qualcuno abbia intenzione di falsificare un test di paternità, esistono diversi accorgimenti per prevenire il  fallimento del test. Ad esempio si potrebbero riunire tutti i partecipanti e far loro prelevare contemporaneamente i campioni di DNA. In tal modo, sarà praticamente impossibile ricorrere ad uno dei trucchi sopra citati.

Se le persone coinvolte nel test sono geograficamente distanti, la situazione si complica, essendo più difficile organizzare un incontro cui tutti possano partecipare. Se poi gli interessati provengono addirittura da stati diversi (si parla in questo caso di test di paternità internazionale), le cose tenderanno ad essere ancora più intricate.

In tali circostanze, se si teme  fortemente un tentativo di alterare il test da parte di uno o più partecipanti, potrebbe essere un’ottima soluzione ricorrere ad un test del DNA legale, in cui i campioni di DNA vengono prelevati da una terza persona che provvede inoltre a verificarne l’autenticità e la provenienza.

Ricordarsi però che questo tipo di test comporta ovviamente costi più elevati e tempi più lunghi.

Generalmente è piuttosto raro che vengano effettuati tentativi di falsificare un test di paternità e di norma l’inganno viene sempre scoperto..


Cerca