• -

Campioni Alternativi per un Test del DNA di Paternità

Category : Test del DNA

Il test del DNA di paternità è il modo più accurato per confermare l’esistenza di relazioni biologiche tra due o più individui. Il modo più semplice di ottenere un campione di DNA per eseguire questo tipo di analisi è tramite l’uso di tamponi buccali. Questi tamponi di norma sono spediti alla persona che ordina il test e sono molto facili da utilizzare, si deve semplicemente strofinare il tampone sulla parte interna della bocca per raccogliere un campione di saliva.

Tuttavia, ci sono dei casi in cui non è possibile ottenere il campione direttamente dalla persona, come per esempio nel caso di una persona morta o mancante, o nel caso in cui il padre presunto non desidera partecipare al test. Pertanto, in tali casi, è possibile utilizzare campioni alternativi, definiti come campioni non- standard, per ottenere il DNA di una persona, per poter fare un test del DNA.

Qui sotto troverete elencati una lista di esempi di campione non-standard che si possono utilizzare per fare un test di paternità del DNA.

Campioni Biologici

    • Capelli

Se volete usare dei capelli come campione per l’estrazione del DNA è molto importante assicurarsi che abbiano le radici o il follicolo ancora attaccati, in quanto il DNA viene estratto da questa parte del capello. Se non ci sono i follicoli o le radici, come, per esempio, nel caso di capelli tagliati con forbici, non è possibile estrarre del DNA. Quando si vuole usare dei capelli come campioni per l’estrazione del DNA, e importante evitare il più possibile di toccare le radici o i follicoli per minimizzare il più possibile la possibilità di contaminazione del campione. I capelli possono essere inviati in una busta di carta normale e contrassegnati chiaramente come un campione non-standard. Il laboratorio di norma richiederà un minimo di 6-10 cappelli, pero si raccomanda sempre di inviare il maggior numero di capelli possibile, a seconda del caso particolare. Maggiore il numero di capelli inviati al laboratorio, maggiore sarà la possibilità di estrarre un profilo del DNA da essi.

    • Sangue

I campioni di sangue possono assumere diverse forme, compreso del sangue fresco, macchie di sangue su carta o altro materiale (tessuti, abbigliamento e mobili), del sangue essiccato ecc. Fino all’introduzione di tamponi buccali, il prelievo di un campione di sangue era il metodo più comune di campionatura per eseguire un test di paternità. Oggigiorno questo tipo di campione viene usato poco, per via del fatto che costituisce una procedura più invasiva e impegnativa del tampone buccale. In ogni caso, un campione di sangue fresco spedito in un tubo normale sarà più che sufficiente per ottenere un campione di DNA. Nel caso in cui il campione a vostra disposizione ha la forma di una macchie di sangue su un qualunque tipo di materiale, in questo caso il tasso di successo dell’ estrazione del DNA dipenderà sul livello di decomposizione del sangue e sulla presenza di possibili contaminanti come gli elementi, contaminazione umana e / o agenti chimici.

    • Unghie

È ‘anche possibile estrarre il DNA da unghie. È preferibile inviare unghie appena tagliate in quanto si ha una probabilità superiore di estrarne del DNA. L’uso di unghie come campioni di DNA viene raccomandato particolarmente in casi che si vuole eseguire un test del DNA su persone decedute di recente. Si raccomanda di evitare il più possibile il contatto diretto con le unghie per evitare il più possibile di contaminare il campione. Le unghie possono essere inviati in una busta di carta normale.

    • Liquido Seminale / Sperma:

Nel caso del liquido seminale, si raccomanda assorbire il liquido con un tampone di cotone pulito e di lasciarlo essiccare per circa un’ora. Nel caso di tessuti macchiati con liquido seminale, in genere è possibile mandare direttamente il pezzo di materiale al laboratorio, oppure di strofinare un batuffolo di cotone bagnato in acqua distillata sulla macchia, e di lasciare che si asciughi per circa un ora.

    • Ossa

Le ossa costituiscono una delle materiali più difficili da cui estrarre del DNA, e non tutti i laboratori eseguono delle analisi del DNA sulle ossa. Il tasso di successo dipenderà per la maggior parte sulla condizione delle ossa, per esempio l’asso di tempo dalla data di decesso della persona, lo stato di preservazione del corpo, ecc. Se si vuole sottomettere dei campioni di ossa per le analisi, si raccomanda normalmente che degli frammenti del femore o l’omero siano ottenuti, di peso approssimativo di circa 2 grammi per individuo. Si raccomanda inoltre di contattare il laboratorio prima di spedire i campioni per discutere il vostro caso. Il prelievo del campione di ossa dovrebbe essere eseguito da una persona qualificata.

Oggetti che si possono usare come campioni del DNA

Mozziconi di Sigarette

I mozziconi di sigarette possono costituire una fonte eccellente di DNA, in quanto il lato da cui si e fumato la sigaretta in genere assorbe una quantità sufficiente di saliva da cui si può estrarre del DNA per fare il test. Si deve tenere conto pero della possibilità che il campione possa essere contaminato, per questo è importante che si eviti il più possibile di toccare i mozziconi con le dita. Si deve tenere conto anche della possibilità che più di una persona abbia fumato la stessa sigaretta, in questo caso è probabile che le analisi rileveranno più di un profilo del DNA. Per questo si raccomanda, se possibile di sottoporre da due a quattro mozziconi per le analisi.

      • Spazzolino da Denti

Uno spazzola denti può essere una buona fonte di DNA, in quanto, è molto probabile che si possa estrarre del DNA dalla saliva e dalle cellule gengivali intrappolate nelle setole. È preferibile sottoporre alle analisi uno spazzola denti usato molto frequentemente, per aumenterà la probabilità di poter estrarre una quantità sufficiente di DNA dal campione. Anche in questo caso, esiste la possibilità che lo spazzola denti sia usato da più di una persona, in questo caso lo spazzola denti non darà risultati chiari. Inoltre si deve fare attenzione a non toccare le setole con le proprie mani per evitare di contaminare il campione con il proprio DNA. Prima di spedire una spazzola denti come campione e importante assicurarsi che si completamente asciutto.

      • Buste e Francobolli

È possibile estrarre del DNA da buste e francobolli che sono stati leccati per lo scopo di un test di paternità. Tuttavia, il tasso di successo in questo tipo di campione tende a variare molto, in quanto non è sempre possibile sapere se il francobollo e la busta sono stati leccato o meno. Nel caso in cui non vi e stato alcun contatto con la saliva di una persona, allora è chiaro che non è possibile estrarne del DNA. Per questo, generalmente, diventa preferibile spedire un campione alternativo se possibile.

      • Gomma Da Masticare

La gomma da masticare può essere anch’essa una fonte di DNA. È preferibile sottoporre gomme da masticare senza zucchero anziché gomma da masticare normale. Come nel caso di tutti i campioni del DNA, si raccomanda di evitare il più possibile la contaminazione del campione, evitando di toccarla con le dita, e di non riporla su superfici sporche.

Come si può vedere ci sono una vasta gamma di campioni alternativi che si possono usare per fare un test di paternità. In caso abbiate bisogno di usare questo tipo di campione, si consiglia sempre di contattare la vostra agenzia di test per ottenere un preventivo, in quanto il costo del test di paternità tramite capelli, sangue o usando campioni alternativi può variare a secondo del tipo di campione.


Cerca